SAPESSI sapessi scrivere con inaudita violenza la bellezza e la sua assenza non cedendo né ad accomodamenti né a proterve certezze altrui o mie sapessi…

ALL’IMPROVVISO Indugio, le mani sul tavolo vuoto, le altrui smanie sempre scruto, sorrido e fingo, seppur qui fermo, lungo è il tempo così perso. Spero,…

Di Andrea Gruccia Icari tra gli acari In certe mattine l’entusiasmo è come delfini che corrono il mare nello stomaco torna in superficie qualcosa di…

Giocattoli e disincanto

27 Novembre 2019 0

Di Geraldine Meyer Si può dire che Nicola Vacca, da anni, scriva la stessa poesia. E con questo non voglio dire che si ripeta. Anzi. Vuol…