Un modo assolutamente innovativo di raccontare territori e paesaggi, storie e comunità locali.

Il tutto perseguito con metodiche altrettanto inedite: recuperando cioè un’idea “artigiana” dei saperi e della loro trasmissione, secondo un’idea di “apprendistato” intimamente e costantemente legato all’azione e alla ricerca sul campo.

Il master di I livello per “Narratori di comunità” supera di slancio il modello di narrazione partorito da concezioni di patrimonializzazione del bene culturale ormai surclassate dai tempi, da crisi identitarie e di convivenza che minano alle fondamenta stesse le comunità locali, dalle derive dei nuovi turismi.

Il master per “Narratori di comunità” è un’offerta formativa del DIBAF-UNITUS e di Banda del racconto. Esso si rivolge a una pluralità-multiverso di soggetti: studenti universitari in via di specializzazione ma anche insegnanti; guide turistiche professioniste e “passionisti” del localismo.

Le iscrizioni al master si chiuderanno il 1 ottobre prossimo. Le lezioni s’inaugureranno a fine ottobre e avranno una durata di circa sei mesi. Lezioni frontali in Aula Blu di Agraria, uscite di “apprendistato pratico” a Viterbo e in numerosi altri centri della provincia. Il bando è scaricabile direttamente dall’homepage DIBAF del sito UNITUS: http://www.unitus.it/it/dipartimento/dibaf/avvisi/articolo/bando-di-ammissione-al-master-di-i-livello-narratori-di-comunit1 . Info: 320-6872739 – 391-3103629.

(Sullo spirito del master si veda: http://www.tusciaweb.eu/2018/09/master-per-narratori-di-comunita-iscrizioni-aperte/ )
(E per chi volesse farsi un’idea della prima edizione… http://www.ghaleb.it/narratori_comunita.html )