Neu! Un passo enorme nella musica

Il genere che raccoglie tutte le produzioni tedesche prende il nome di “Krautrock”, nome creato con accezione negativa e dispregiativa dalla critica e dalle riviste musicali (i Faust risposero nel quarto album intitolando uno dei loro capolavori “Krautrock”, appunto). Con…

Marquee Moon dei Television. Grandissima musica

Chitarre come lame nelle notti buie di New York City. Uno dei pochissimi dischi d’esordio irrinunciabili. I Television di Tom ( Miller ) Verlaine , come il poeta maledetto francese. 8 grandi brani per 45 minuti e 54 secondi di…

Q: Are we not men? A: We are DEVO

Ancora Brian Eno ! Sempre lui. Va a scoprire e produrre cinque folli mentecatti ( si fa per dire !) di AKRON ( OHIO ) e li porta a produrre ed eseguire un disco che avrebbe fatto epoca , purtroppo…

Hatfield and the North. Un suono che plana senza nulla di prevedibile

Non so perché ma i gruppi Canterbury mi hanno sempre fatto pensare alle torte e ai dolci. Quelle atmosfere eteree profumano di soffici desideri. Un suono che plana senza nulla di prevedibile o scontato. Molti geni si aggirano in quella…

Boulevard. Una lezione di cinema e di vita. Un Robin Williams in stato di grazia

Ultimo film di Robin Williams prima della sua morte, Boulevard ci dona un’interpretazione semplicemente magistrale di questo immenso attore. Un film che si gioca tutto, o quasi, sulla mimica e sulla gestualità in cui qualcuno ha voluto vedere una sovrapposizione…

XTC, i figli prediletti del Dio del pop. Se esiste, sono loro

I figli preferiti del Dio del pop. Già , perché se esiste un Dio del pop , gli XTC sono i suoi figli preferiti da sempre. Titolari di una botteguccia piena di dolciumi e profumi pop irresistibili . La benemerita…

La lottatrice di sumo di Giorgio Nisini. Come si accetta l'inaccettabile.

Un amore di gioventù che si interrompe per un tragico evento. Il ritrovamento di un quadro misterioso. Un pittore che dipingeva quadri che sembrano essere messaggi con l’aldilà. Un uomo che, alla soglia dei cinquant’anni si ritrova nel disorientamento che…

Crac! degli Area

La percussività pianistica di Patrizio Fariselli e la voce incredibile di Demetrio Stratos ( in assoluto, il miglior cantante che abbiamo avuto in Italia di tutti i tempi , ma anche uno dei migliori del mondo) spezzano subito le reni…

The good the bad & the queen

Sono passati già ben 10 anni dall’uscita di questo unico, fino ad oggi, capitolo sonoro dei GB&TQ di Damon Albarn ( leader dei BLUR). Si sente l’assoluto bisogno di una replica a questo unico episodio da parte del quartetto, I…

Il Viterbino, il giornale dei ragazzi. Nasce a Viterbo questa bella avventura

Il Viterbino, il giornale scritto da bambini e ragazzi Questa non è solo un’iniziativa bellissima ma anche, e soprattutto, un’iniziativa che guarda avanti. Che ha il sapore dell’avventura e della lungimiranza. E nasce a Viterbo. Stiamo parlando de “Il Viterbino,…

Dance with me dei T.S.O.L

Il punk californiano è stato una realtà bellissima, che, ai giorni nostri, ci ha lasciato fuoriclasse come i Social Distortion di Mike Ness ed i Bad Religion di Greg Graffin e Brett Gurewitz, musicisti, ma anche produttori di altre band….

In Den Garten Pharaos dei Popol Vuh. Un disco che costringe ad un confronto con pensieri altissimi

1970, Germania. Florian Fricke, mente dei Popol Vuh, alimenta la scena tedesca del kraut dando alla luce “Affenstunde”. In questo lavoro si introduce la concezione compositiva del gruppo, anche se con un aspetto ancora grezzo. Spicca notevolmente il viaggio lunare…

Cabretta di Mink Deville: uno dei caplavori del '77

Il 1977 di New York e dell’America più nuova, rinnovata dall’ondata del punk, è contrassegnato da TRE CAPOLAVORI : “ MARQUEE MOON “ dei TELEVISION , “ 77” dei TALKING HEADS e “CABRETTA “ dei MINK DEVILLE. Dei primi due…

Soft Machine. Il centro del Canterbury sound

Non c’è niente di più bello di ciò che non è lineare, limpido e che desta sempre interesse, curiosità. Ogni giorno si assume una consapevolezza, una crescita interiore, una sensibilità mentale che si ripercuote nei semplici gesti, nella guida da…

Cell di Stephen King. Non chiamatelo libro di fantascienza

Cell, un libro sempre attuale Perché parlare di questo libro, del 2006, di un autore prolifico e geniale come Stephen King? Perché non parlare d’altro, considerando anche che, questo testo, ha ricevuto molte critiche negative anche da parte di molti…

Storia leggendaria della musica rock di Riccardo Bertoncelli e Gianni Sibilla

Un’impresa titanica sulla carta e non, quella di scrivere una storia enciclopedica della musica rock. Bertoncelli, il nostro migliore anche se discusso e discutibile, critico musicale, si occupa solo della parte fino all’inizio dei Settanta ( quando lui da anni…

Until the hunter di Hope Sandoval and the Warm Inventions

Finale di anno coi botti il 2016 da non molto conclusosi! A parte questo capolavoro, grandi dischi da Beth Hart, formidabile cantautrice americana, già in duo con Joe Bonamassa , e dai Rolling Stones, immarcescibili, nella loro ripresa a distanza…

AreAzione degli Area. Uno dei migliori dischi italiani

“Festa del Proletariato Giovanile” a Parco Lambro, “Festa dell’Unità” a Napoli e Teatro Comunale di Reggio Emilia. Sono questi i luoghi dove gli Area si esibiscono per effettuare un disco live. Loro e il Banco si contendevano il primato di…

Hardwired to self destruct dei Metallica

Scrivo la recensione del nuovo cd doppio dei Metallica nel momento in cui l’album, alla prima settimana di ingresso su Billboard, è già l’album più venduto in America. Eppure c’è chi storce ancora il naso. Cosa si aspetta questa gente?…

Il gioco del male di Angela Marsons

Secondo romanzo pubblicato in Italia di Angela Marsons, della quale trovate lo spettacolare “Urla nel silenzio“ sullo stesso sito da me recensito qualche mese fa. Ma qui sta a me fare il poliziotto e vi spiego subito perché. La Marsons…